Basilisco: una creatura favolosa o un vero animale?

Molte persone pensano che "basilisco" sia un termine letterario, poiché nel Medioevo veniva chiamato mostri fantastici con un corpo di rospo, una testa di galletto e una coda di serpente. Ma, come si è scoperto, questo termine ha anche un significato scientifico, perché in natura ci sono rettili con lo stesso nome. Cos'è questo animale insolito?

I biologi chiamano 4 specie di basilisco di grandi lucertole, la cui lunghezza corporea raggiunge 1,4-2 metri, ma circa il 70% della lunghezza totale è una coda sottile.

Ecco perché, nonostante le grandi dimensioni, queste lucertole sono creature fragili e indifese.

Il basilisco, come parenti stretti delle iguane, ha una cresta sulla schiena, ma queste lucertole sono state soprannominate basilischi grazie a un ornamento coriaceo sulla testa che sembra una cresta di gallo.

Basilisco ha le dita dei piedi lunghe sulla zampa posteriore, sembra persino che complicino il processo di movimento, ma in realtà risulta il contrario.

Basilisco (Basilisco).

Tutte e 4 le specie vivono in America Centrale, Sud America e Messico. Di recente, i basilischi sono stati portati in Florida, dove si sono adattati alle temperature più basse, nascondendosi nella lettiera della foresta.

I basilischi vivono esclusivamente in foreste umide, stabilendosi in boschetti lungo le rive dei corpi idrici. Molto spesso si siedono sulle radici degli arbusti che sporgono dall'acqua o sui rami più bassi degli alberi.

Se la lucertola è in pericolo, allora scappa immediatamente. Basilisk ha 2 strategie di fuga.

Il basilisco ha un'abilità incredibile: corrono sulla superficie dell'acqua.

Se l'acqua è lontana, la lucertola viene immediatamente sepolta nella lettiera della foresta o nella sabbia, mentre le narici sono chiuse con valvole speciali in modo che la sabbia non penetri nel naso. Sepolto al riparo, il basilisco non si muove per molto tempo. Se c'è uno stagno vicino, allora la lucertola si precipita a capofitto nell'acqua, mentre corre lungo la superficie dell'acqua. La capacità dei basilischi di muoversi sull'acqua e senza annegare sembra incredibile, ma tutti gli individui possono correre senza eccezioni.

Ciò che è degno di nota, il basilisco scorre sull'acqua solo sulle zampe posteriori, che non è anche caratteristica dei rettili. Un basilisco che cammina lungo l'acqua è semplice come camminare lungo la superficie del suolo. Per questa capacità, i basilischi erano anche chiamati le "lucertole di Gesù", poiché era lui che era capace di un tale miracolo. Ma se la fede in Dio ha aiutato Cristo, come fa il basilisco a far fronte?

In effetti, il segreto per gestire un'occasione è abbastanza semplice. Il peso di tutto il corpo è distribuito sulle lunghe dita dei piedi delle zampe posteriori. Inoltre, il basilisco sporge sulle squame delle dita, facilitando ulteriormente il movimento. Inoltre, queste lucertole muovono le zampe così velocemente che semplicemente non hanno il tempo di annegare. La velocità di marcia del basilisco raggiunge 1,5 metri al secondo.

Il nome dell'animale è stato dato dal fatto che il pettine sul suo corpo provoca associazione con la mitica creatura basilisco.

Ma un'enorme quantità di energia viene spesa in una tale corsa dalle lucertole, quindi il basilisco può correre nell'acqua non più di 3-4 metri, quindi affonda nell'acqua e inizia a nuotare con calma, come se nulla fosse accaduto. Vale la pena notare che possono immergersi completamente nell'acqua, come i coccodrilli, mentre conducono sott'acqua per circa mezz'ora fino alla partenza del predatore.

Poiché i giovani basilischi pesano meno degli adulti, la loro distanza aumenta a 10-20 metri. Grazie al lancio rapido, la lucertola prende le distanze il più possibile dal nemico, fuggendo. In rari casi, anche i basilischi via terra si muovono sulle zampe posteriori, ma la velocità è già molto inferiore.

I basilischi si nutrono di insetti, piccoli serpenti, uccelli, roditori, uova, frutta e fiori. Queste lucertole hanno pronunciato dimorfismo sessuale.

I basilischi vivono vicino all'acqua, su alberi e cespugli. Le lucertole si nutrono di insetti.

Solo i maschi hanno pettini in testa, le femmine no. E questo non è casuale, dal momento che i maschi hanno bisogno di proteggere il loro territorio e con l'aiuto delle creste avvisano i vicini di dove si trovano. Le femmine si riuniscono in gruppi vicino ai maschi e non mostrano aggressività l'una rispetto all'altra. Le femmine non hanno pettini, poiché è importante che rimangano invisibili per preservare la loro prole.

I basilischi si riproducono durante tutto l'anno. Le femmine portano da 5 a 20 uova. Dopo 2-3 mesi, vengono selezionati piccoli basilici completamente formati. Il peso dei neonati non supera i 2 grammi. I colori di piccole dimensioni e mimetici - verde o marrone - li aiutano a sopravvivere inizialmente. Ma, nonostante il travestimento, i basilischi si trovano spesso nei denti di serpenti, opossum e uccelli rapaci.

Guarda il video: Mostri mitologici della storia (Aprile 2020).

Lascia Il Tuo Commento