Babirussa è un maiale selvatico. Descrizione, caratteristiche, specie, stile di vita e habitat di babirusa

È molto interessante e informativo scoprire inaspettatamente specie insolite di animali. Non le strane creature o i mutanti che ci spaventano su Internet e in televisione. E di fatto raro ed esistente, finora sconosciuto a noi. In Crimea, vicino a Simferopoli, c'è una riserva storica e archeologica di Napoli Scizia.

Un tempo questa antica città era la capitale del tardo stato scitico. Sul territorio di questo complesso ci sono grotte, carriole e cripte. In una di queste cripte, numerata 9, c'è una riproduzione del dipinto murale "La scena della caccia al cinghiale". Per molti anni, migliaia di persone hanno guardato questo disegno e non hanno visto che non era un cinghiale dipinto lì.

Dov'è lo stupido muso con un grosso cerotto, orecchie cadenti, testa larga, gambe corte? Molto probabilmente, molti turisti hanno giustificato una simile immagine con il non professionale di un artista antico. Tuttavia, tracciò in modo sufficientemente dettagliato il viso allungato, come un lupo, con orecchie corte che sporgevano, gambe sproporzionatamente lunghe.

L'immagine sembra una piccola presa in giro o uno scherzo di un artista. Ma tutto va a posto se apri il dizionario di Vladimir Dahl e trovi una descrizione dell'animale "babyrousa babyrussa". Esattamente coincide con l'immagine di un cinghiale dalla cripta n. 9.

Ai tempi di Dahl, o più chiaramente, nella prima metà del XIX secolo, questa insolita creatura viveva ancora nell'India orientale. Ora non c'è. Ma può ancora essere visto sull'isola indonesiana di Celebes (Sulawesi).

Si chiama babirussa di maiale (Babyroussa babyrussa), o maiale cervo, così puoi tradurre la parola "babirussa" dal dialetto locale dei malesi. Questo maiale ha un nome simile a causa della peculiare forma di zanne che cresce dalla mascella superiore.

E anche a causa della sua agilità e preferenze di gusto. In Indonesia, questo nome è scritto con una lettera "c" (babirusa). Per classificazione, questa creatura appartiene agli artiodattili non ruminanti e fa parte della famiglia dei maiali.

OhScritture e funzioni

Taglie di Babirusa può essere chiamato nella media. L'altezza al garrese è un parametro comune per i tetrapodi: raggiunge gli 80 cm, il tronco è lungo circa un metro. Un maiale pesa circa 80 kg. E ovviamente, come tutti i maiali, la femmina è di taglia inferiore al maschio.

A prima vista, può ancora essere scambiato per un maiale, anche se con un tratto. Un grande corpo denso, una chiazza sul viso e talvolta grugnisce. Tuttavia, a un esame più attento, molte differenze sono sorprendenti. La testa rispetto al corpo è troppo piccola per i maiali. Anche le orecchie sono piccole, più simili alle orecchie di un ippopotamo.

Le mascelle sono allungate in avanti, sul muso di fronte c'è davvero una toppa, ma è molto più piccola di quanto si vedesse con un maiale normale. Non c'è quasi nessun pelo sulla pelle, almeno nel tipico aspetto "Sulawey". Le rare setole che si possono vedere sono di colore grigiastro.

La pelle stessa è generalmente grigia o rosa-marrone, molto rugosa e, a differenza di altri maiali, molto fragile. I cani da caccia locali lo mordono senza sforzo. Le gambe sono piuttosto lunghe e sottili. E la differenza esterna più sorprendente è che ha quattro zanne. Due sulla mascella inferiore, due sulla parte superiore.

Soprattutto i maschi si distinguono in questo senso. Hanno anche grandi incisivi inferiori e quelli superiori sono particolarmente eccezionali. Tagliano attraverso la pelle della mascella superiore su entrambi i lati del naso e crescono verso l'alto, e infine si piegano all'indietro, direttamente alla testa dell'animale. Inoltre, nei vecchi ganci per banconote, possono crescere nella pelle della testa, formando un anello chiuso.

Queste insolite zanne sono un po 'come le peculiari corna, quindi hanno spinto per dare il nome di "cervo" a questa bestia. Crescono fino a 26 cm. Anche se dicono di aver visto vecchi maschi con zanne fino a 40 cm. È difficile spiegare ai Babirus questi dispositivi. A prima vista, sono completamente inutili per l'animale, perché usa zanne inferiori per quasi tutti gli scopi - si difende e cerca cibo per se stesso.

Forse questo è solo un segno sessuale secondario, ora già fastidioso e inquietante. Le femmine sono "liberate" da un peso così strano. Hanno sviluppato solo gli incisivi inferiori. È difficile descrivere a chi assomiglia babirussa nella foto. Forse un po 'sulla caricatura di un cinghiale, che inaspettatamente per sé è cresciuto un secondo paio di zanne. Ma piuttosto - è unica nel suo genere, troppe differenze con tutti gli altri animali.

Tipi

I maiali, così diversamente dalla loro famiglia, possono solo chiamare con grande esagerazione questo nome. Inoltre, è consuetudine distinguerli nel proprio gruppo tassonomico (tribù), un rango di transizione tra la famiglia e il genere, dove sono singolari.

Dobbiamo ammettere che sono stati studiati non alla fine, ma superficialmente. Gli scienziati hanno presentato due versioni sulla sistematica di questo genere - alcuni sostengono che sia l'unico rappresentante del suo genere, altri distinguono 4 specie in questo genere.

Tali ipotesi si basano sulla differenza di dimensioni, struttura del cranio e dei denti, sull'aspetto del mantello e persino su alcune differenze nella nutrizione. Per non ricevere lamentele da entrambi, accettiamo di considerare che babirussa ha 4 forme morfologiche o 4 razze (se utilizziamo il termine applicabile alle persone).

  • Celebensis di Babyrousa - Babirussa Sulawey o Celebess. Questo rappresentante non ha affatto i peli del corpo e vive quasi in tutta l'isola di Celebes, ad eccezione del sud.
  • Babyrussa babyrousa - La solita (tipica) forma, che vive sulle isole di Buru e Silla. L'insediamento sull'isola di Buru, a sua volta, combina 2 sottogruppi - con una pelle chiara con piccoli incisivi di zanne (sono chiamati "maiali bianchi"), e con una pelle scura e grandi zanne potenti. L'ultimo gruppo di aborigeni e chiamato "maiale-cervo". I capelli sono lunghi e rigidi, bianchi, dorati, crema e completamente neri
  • Bolabatuensis Bayous - forma raramente isolata dal sud dell'isola di Celebes.
  • Babyrousa togeanensis - Il maiale dell'arcipelago togiano. Il pelo è lungo, giallo scuro, marrone o nero.
  • Non molto tempo fa, circa 2 secoli fa, c'era un'altra forma di babiruss (Sus babyrussa). Si è incontrata nell'India orientale.

Stile di vita e habitat

Babirussa abita solo su alcune isole indonesiane, in particolare Sulawesi (Celebes). Sebbene ci siano già molto meno lì di prima, quando occuparono l'intera isola. Ora possono essere visti spesso solo nella parte settentrionale dell'isola, nel resto del territorio si imbattono solo di volta in volta.

Piccole popolazioni si trovano anche su alcune isole vicine. Tra questi, vale la pena notare quello che abita l'isola di Buru. Si differenzia da tutto per le sue preferenze di gusto. Ma ne parleremo più avanti. Di recente, il numero di questi maiali è fortemente diminuito e continua a diminuire ulteriormente.

Innanzitutto, ciò è dovuto a una violazione dell'habitat naturale della babirussa: deforestazione, inquinamento ambientale. Nonostante il fatto che l'animale sia già stato inserito nella Lista Rossa IUCN come vulnerabile, gli aborigeni e i bracconieri continuano a cacciarlo. Principalmente a causa delle deliziose carni magre e delle zanne.

Babirussa è endemica delle isole indonesiane

Dopo tutto, la sua pelle, come abbiamo detto, è fragile e non rappresenta un valore speciale. Secondo gli ultimi dati, ora non ci sono più di 4000 in natura. A Celebes stanno cercando di creare zone di conservazione negli habitat di questo animale. Tuttavia, il processo si sta muovendo lentamente, a causa della mancanza di fondi e dell'inaccessibilità degli habitat.

 

Forse presto potrebbe sorgere la questione dell'esistenza naturale della babirusa selvaggia. È solo un po 'rassicurante che sopravvivano bene negli zoo, anche in grado di riprodursi. Se ti impegni seriamente nella loro riproduzione in cattività, puoi regolare un po 'la situazione, anche se molto lentamente.

Il modo in cui vivono, essendo nelle loro condizioni native e confortevoli, non è stato studiato molto. È troppo difficile raggiungere i loro habitat. Scelgono foreste umide con terreno paludoso e canneti. Su piccole isole, spesso si trovano vicino al mare.

Gli animali dell'isola di Buru in genere amano arrampicarsi un po 'più in alto sulle montagne, dove ci sono aree rocciose, luoghi rocciosi del deserto. Giacciono su pietre lisce e riposano, crogiolandosi al sole. Possono essere trovati sia singolarmente che in interi gruppi, ma piuttosto, nidiate.

Questo gruppo è composto da diverse femmine e dalla loro progenie. Di solito il numero dei membri della famiglia non supera i 13-15 individui. I maschi sono spesso tenuti separati. Soprattutto i vecchi prostitute, che apparentemente a causa della loro cattiva natura, di solito vivono soli. È possibile aggiungere un'immagine più completa osservandoli negli zoo.

Se è possibile osservare non un individuo, ma una famiglia o un branco, è possibile ascoltare come "parlano" costantemente, scambiando alcuni suoni che sono diversi. Il "dialetto" della babirussa è molto simile alla "lingua" di altri maiali: anche loro strillano, grugniscono, rimbombano, ecc.

Cos'altro queste creature sono nettamente diverse dai maiali - quindi questo è il modo di fare il bagno. Amano nuotare. Ma a loro non piacciono le pozzanghere sporche, come i maiali domestici. La maggior parte preferisce acqua corrente pulita. Nel caldo momento della giornata, si immergono in esso con piacere e giacciono lì.

Inoltre, i Babirussiani nuotano bene e sono in grado di attraversare non solo ampi fiumi, ma anche piccole baie marine. Prendono anche i soliti bagni "di maiale", ma non fango, ma sabbia. I luoghi di posa della babirussa non sono dotati di letti morbidi da foglie ed erba; preferiscono giacere direttamente sul terreno.

Si adattano abbastanza rapidamente in cattività e possono anche essere domati. Stanno bene, solo loro hanno bisogno di essere nutriti principalmente con alimenti vegetali e non con cibo normale per i maiali. I loro vantaggi rispetto ad altri maiali:

  • sono immuni a molte malattie pericolose per i maiali,
  • meglio tollerare il calore
  • reagire con calma all'umidità elevata.

Grazie a queste qualità, gli aborigeni spesso li tengono in casa. Tuttavia, non sono molto comuni, poiché la loro prole è piccola.

Il numero di babirus sta rapidamente diminuendo a causa del bracconaggio e dell'intervento umano negli habitat degli animali

Cibo

Animale Babirussa erbivoro in misura maggiore. Si potrebbe dire che mangia la stessa cosa di un cervo. Questa è un'altra delle sue principali caratteristiche e differenze rispetto ai maiali ordinari. Dopotutto, è noto che i maiali domestici non sono in grado di mangiare erba e foglie, tra cui le fibre. Semplicemente non riescono a digerirlo.

Il sistema digestivo della babirussa è vicino ai ruminanti e elabora facilmente le fibre. Non scavano nel terreno per scavare le radici e raccogliere solo ciò che è in superficie, il cosiddetto pascolo. Questo perché non hanno un osso rostrale nel naso, il naso è morbido, solo il terreno sciolto è accessibile a loro.

Più in dettaglio, il suo menu include noci, radici, erbe e qualsiasi frutto. Inoltre mangia attivamente giovani foglie dagli alberi e predilige alcune specie specifiche. Tuttavia, può anche godere di cibi proteici: vermi, insetti, piccoli vertebrati. Ma questa è più un'aggiunta "piacevole" a una dieta a base vegetale.

Solo i maiali che vivono sull'isola di Buru vanno spesso in riva al mare con la bassa marea e raccolgono la vita marina rimanente sulla sabbia. Nei suini di quest'isola, in generale, il programma nutrizionale è associato al flusso e riflusso. Durante l'acqua alta, riposano, la marea non dà loro l'opportunità di cercare cibo sulla riva. Arriva il riflusso: inizia il tempo per mangiare.

Riproduzione e longevità

Diventano sessualmente maturi all'età di circa 10 mesi. La femmina è in grado di prolungare il genere solo 2-3 giorni all'anno, quindi il maschio deve sbrigarsi davvero al momento dell'accoppiamento. La futura progenie delle madri nasce tra 155 e 158 giorni. Questi maiali hanno solo due ghiandole mammarie, quindi danno alla luce due maialini.

Molto raramente ci sono tre bambini, e anche allora uno di loro di solito non sopravvive. È interessante notare che in una prole i bambini sono sempre dello stesso sesso. I maialini mancano di strisce caratteristiche sul corpo, come altri suini. Ogni maiale pesa circa 800 g e la sua dimensione è di circa 20 cm.

Babirussa di maiale selvatico al momento di nutrire la prole in senso letterale, "corre selvaggio", diventa aggressiva e protegge violentemente i suoi bambini da possibili pericoli. Brontola minacciosamente e fa schioccare i denti come un cane. Dimenticando la cautela, può persino attaccare una persona se le sembra pericolosa.

La madre nutre il latte dei maialini per un massimo di un mese, dopo di che iniziano a cercare autonomamente cibo. Babirussa può vivere fino a 24 anni, ma di solito è in cattività, in natura riescono più spesso a vivere fino a un massimo di 10-12.

La lettiera Babirussa è molto piccola, l'animale conduce uno o due cuccioli

Pericolo per l'uomo

Il loro aspetto può dare origine all'idea di pericolo per l'uomo. Infatti, se non sai che tipo di animale è, puoi prenderlo per un mostro pericoloso sconosciuto, come è consuetudine spaventare le persone. Tuttavia, in realtà, tutto è diverso. Solo un uomo è molto più pericoloso per loro. Loro stessi cercano di evitare di incontrarlo.

In natura, ci sono stati casi di attacchi di maiali selvatici agli esseri umani, ma non il fatto che si trattasse di babirus. Questi maiali possono rappresentare una minaccia solo al momento di nutrire e allevare la prole.

Caccia a Babirussa

Se visiti le isole indonesiane, potresti ricevere carne di babiruss esotica dai bazar locali. E questo non è solo suini allevati in casa. Sfortunatamente, i nativi continuano a cacciare per loro, nonostante i severi divieti. Non sono fermati da un catastrofico declino del numero di questi animali insoliti.

Caccia a Babirussa si prepara in anticipo, si posizionano sui possibili percorsi dei maiali che corrono reti e trappole. Quindi, con l'aiuto dei cani, i maiali vengono introdotti in dispositivi predisposti. Ci sono anche aerei di grandi dimensioni, come le trappole per fossa, che sono attrezzate per un tempo più lungo. Nessuno dei metodi di caccia non può essere definito umano e se l'animale è in via di estinzione, cacciarlo è simile al crimine.

Fatti interessanti

  • I nativi dell'isola di Celebes hanno varie leggende associate a Babirussa. Ad esempio, uno di loro sta cercando di spiegare perché questa creatura ha bisogno di incisivi così strani. È come se si aggrappasse a rami, penzoloni e così riposa nel limbo. In effetti, nessuno ha mai visto questo maiale appeso a un albero.
  • Si presume che il babirusa maschio viva solo fino a quando le zanne gli si attaccano alla testa e, per ritardare questo minuto, le macina e le attenua costantemente su superfici dure.
  • Sull'isola di Buru, i cacciatori locali per qualche motivo sono sicuri che è necessario catturare questo maiale quando corre dalla montagna. È come se potesse correre rapidamente, ma riesce a malapena a scendere, perché con questa posizione del corpo, gli organi interni esercitano una pressione sui suoi polmoni e le impediscono di respirare.
  • Un'altra versione interessante è che il programma del giorno di questa parotite dipende dalle fasi lunari. Ma in questo caso, probabilmente, possiamo parlare solo di animali dell'isola di Buru. Sono quelli che rispondono al flusso e riflusso, che, come sapete, sono associati alla luna. Dopotutto, la loro sussistenza, che trovano sulla riva dopo che l'acqua se ne va, dipende da questo.
  • I lettori attenti e gli amanti delle opere di Jules Verne potrebbero notare la menzione di questo animale nel romanzo "Ventimila leghe sotto il mare". Il professor Pierre Aronax ha tenuto la babirussa e preoccupato di prendersi cura di lei durante la sua possibile lunga assenza.
  • In Indonesia, l'aspetto insolito di Babiruss ispira le persone a creare maschere demoniache e l'animale stesso può essere un regalo per un ospite.

Lascia Il Tuo Commento